PADI Istruttore Certificato
Marem Scuola Subacquea

La Grotta della Cernia o della Cigliatina

Un punto interessante dell’area marina protetta di Monte Orlando è la cosiddetta Cigliatina dei 20 metri , collocata tra la Grotta del Turco e la Punta degli Aguzzini. Proprio in prossimità di questa appendice, è visibile contro la parete, l’ingresso di una cavità che sott’acqua penetra profondamente nella montagna e forma una grotta a fondo cieco. 


Sul fondo un cunicolo ospita una colonia di cerianti con i tentacoli periferici e aborali color vino scuro e nutriti banchi di re di triglie. Al di sopra di questo corridoio c’è un'apertura a prova di cacciatore dove, diversi anni fa viveva, una grande cernia e per questo motivo è conosciuta anche, come la “Grotta della cernia”. All’esterno, sulla sinistra, si sviluppa la cigliatina, che si trova a ridosso del mare mosso di Levante. 


L’orlata scende a piombo sul fondo di sabbia bianca fino alla profondità di 20 metri, si possono trovare numerose specie ittiche: dai gronghi giganteschi alle “murene in finestra”, oltre alla grande quantità di fauna sessile. Continuando a percorrere la cigliatina ci si può imbattere in banchi di saraghi pizzuti che amano muoversi in acque libere. 


Procedendo verso il largo, il fondale diventa sedimentoso e ospita una interessante fauna bentonica costituita da rombi, sogliole, a volte anche piccole razze, ma in particolare, per la gioia del subacqueo fotografo, si possono trovare bellissimi esemplari di cerianti con i tentacoli periferici e aborali dai diversi colori.

Fonte: Prolocogaeta.it

Condividi su: